Form di ricerca

NGVA Europe sostiene l’approccio “dal pozzo alla ruota”

Pubblicato il 30 Novembre 2017

NGVA Europe ha accolto con favore la pubblicazione del pacchetto per la mobilità da parte della Commissione europea, sottolineando l'importanza di adottare un approccio completo per valutare i benefici ambientali delle varie soluzioni di mobilità.

Secondo Andrea Gerini, Segretario generale di NGVA Europe, "l'obiettivo della Commissione di ridurre le emissioni di CO2 prodotte dai trasporti nella misura del 30% entro il 2030 è ambizioso, ma includendo un approccio well-to-wheel potremmo anche accelerare questa transizione. Ciò significa considerare non solo le emissioni dello scarico, ma anche le emissioni provenienti dalla fornitura di carburante.

Questo approccio garantisce una valutazione equa e completa delle emissioni di CO2 e l'effetto di decarbonizzazione apportato da ogni diversa tecnologia. Consente inoltre un'ampia iscrizione di fonti energetiche rinnovabili, tra cui i gas rinnovabili, nel settore dei trasporti”.

Parallelamente allo sviluppo di mobilità elettrica, sono oggi disponibili soluzioni vantaggiose, in termini di CO2, equivalenti e in alcuni casi persino migliori rispetto ai veicoli elettrici. I veicoli CNG, ad esempio, già forniscono i benefici di un combustibile a basso tenore di carbonio, che diventa "Carbon Neutral" con gas rinnovabile.

Inoltre, grazie ad un migliore rendimento globale, l’LNG applicato al trasporto merci potrebbe accelerare il rinnovo della flotta circolante, ottenendo una riduzione più importante delle emissioni nocive.