Form di ricerca

IL METANO E' CENTRALE NELL'ACCORDO FCA-ENI

Pubblicato il 30 Novembre 2017

I numeri uno di Eni e Fca, Claudio Descalzi e Sergio Marchionne, alla presenza del premier Paolo Gentiloni, hanno sottoscritto un memorandum of understanding per lo sviluppo congiunto di progetti di ricerca e applicazioni tecnologiche per ridurre le emissioni di CO2 nei trasporti su strada.

Tra gli ambiti di collaborazione, ha un ruolo centrale l’implementazione dell’uso del metano nei trasporti, vista la sua indiscussa valenza ecologica.

Nell'occasione, Marchionne ha dichiarato: "Credo che l’Italia sia un modello da seguire, oltre che un esempio quasi unico in Europa. In altri paesi, stiamo vedendo favorire l’introduzione di alcune tecnologie a scapito di altre, senza tenere in considerazione l’impatto ambientale complessivo né la reale efficacia degli investimenti richiesti. Al contrario, il governo italiano ha scelto di rimanere tecnologicamente neutrale, fissando degli obiettivi ambiziosi nella Strategia Energetica Nazionale, ma lasciando la libertà di raggiungerli sfruttando tutte le tecnologie disponibili, in modo combinato. Questo significa adottare un approccio tecnologico e non ideologico".